16 Ottobre 2018

Medicina e Shoah: Ricordare per educare

Martedì 16 Ottobre 2018 – ore 14:00

U6 Sala Rodolfi, piazza dell’Ateneo Nuovo 1, Milano 

In occasione dell’ 80° anniversario delle leggi razziali si terrà un seminario “Medicina e Shoah: ricordare per educare”, 

Saluti istituzionali

  • Cristina Messa (Rettore dell’Università di Milano-Bicocca)
  • Maria Grazia Valsecchi (Direttore del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Milano-Bicocca)
  • Giorgio Mortara (Presidente dell’Associazione Medica Ebraica)
  • Patrizia Borsellino (Membro del Comitato Etico dell’Università di Milano-Bicocca)

 

Le leggi razziali italiane: un'analisi dopo ottanta anni

  • Giorgio Sacerdoti (Presidente della Fondazione CDEC)

 

Tra svastica e caduceo. Formazione e psicologia dei medici nazisti

  • Raffaele Mantegazza (docente di pedagogia dell’Università di Milano-Bicocca)

 

Da Norimberga a Belmont: origini ed evoluzione della bioetica

  • Gilberto Corbellini (docente di storia della medicina della Sapienza Università di Roma e direttore del Dipartimento di Scienze Umane e Sociali Patrimonio Culturale del CNR)

 

Ricordare per educare: quale lezione per i futuri medici?

  • Michele A. Riva (docente di storia della medicina dell’Università di Milano-Bicocca)

 

Segue rinfresco

 

Introduzione e visita guidata della mostra

  • Silvia Marinozzi (docente di storia della medicina della Sapienza Università di Roma)

 

Iscrizione online al seminario: https://goo.gl/forms/PQLD8L9tn789Kwcg2 

L’ingresso è libero e aperto a tutti.

Invita i tuoi amici condividendo l’evento su Facebook

 

A seguire verrà inaugurata la mostra “Medicina e Shoah. Dalle sperimentazioni naziste alla Bioetica”, visitabile presso la Sede Centrale della Biblioteca di Ateneo fino al 22 dicembre 2018, dal lunedì al venerdì in orario 9.00-21.30 e il sabato 9.00-13.30.

Sarà possibile effettuare visite guidate scrivendo a biblioteca@unimib.it.

 

Scopri gli altri eventi della rassegna CuriosaMente – Appuntamenti culturali in biblioteca.